• Accedi
  • Nessun prodotto nel carrello.

Lavori per laureati a Londra: i settori più richiesti

Dopo la laurea, ormai sempre più studenti vorrebbero fare un’esperienza lavorativa all’estero, anche perché viene vista come un’opportunità per creare un futuro più stabile e sicuro rispetto a quello che oggi (purtroppo!) può offrire l’Italia. L’importante, per chi decide di compiere questo passo, sarà quello di non perdere molto tempo dopo la laurea e mettersi subito alla ricerca di un lavoro, preferibilmente nella capitale inglese. Londra è sede di tantissime multinazionali e ciò offre molte opportunità lavorative. Trovare lavoro a Londra non è difficile: basterà essere motivati e sapersi muovere. Ma sappiate che il mercato del lavoro in Inghilterra è molto competitivo e gli stipendi non sono poi così alti come molti pensano, ad eccezione di chi lavora nel settore finanziario (ma richiede ottime capacità e, soprattutto, grande sacrificio!).

Vediamo ora alcuni utili suggerimenti per trovare lavoro a Londra:

1. Curriculum….in inglese!

Certo, a molti di voi potrebbe sembrare ovvio e banale: ma non lo è!! Il curriculum in inglese va redatto in maniera diversa da quello italiano! Eccovi le principali differenze:

  • Nel Regno Unito non è prassi mettere la foto del candidato sul curriculum! E questo perché la mentalità britannica è diversa da quella italiana (aggiungerei…per fortuna!!): infatti, si vuole evitare che il candidato possa essere discriminato in base all’estetica o ad altri parametri che nulla hanno a che fare con le sue competenze e abilità.
  • In Gran Bretagna, non è necessario specificare nel curriculum il luogo e la data di nascita: come per la foto, si vuole infatti evitare che uno venga giudicato per la sua età e non invece per le esperienze lavorative, abilità e competenze tecniche.
  • Le aziende inglesi ricevono una marea di curriculum, ma il personale delle Risorse Umane riesce incredibilmente ad esaminarli tutti in poco tempo! Questo perché i curriculum inglesi raramente superano le 2 pagine. Vengono immesse infatti solo le informazioni più importanti del candidato, caratteristica che li rende più chiari e funzionali.
  • Le aziende del Regno Unito danno molta importanza alle esperienze lavorative passate del candidato. Ma non bisognerà solo limitarsi a descrivere le mansioni svolte ma anche specificare i cosiddetti achievements, ovvero gli obiettivi raggiunti nei lavori precedenti. I datori di lavori inglesi vogliono che il candidato sia infatti in grado di lavorare per raggiungere degli obiettivi, così da poter raggiungere dei risultati anche nelle future mansioni.
  • Uno dei maggiori dubbi che attanagliano i laureati italiani è l’equiparazione dei titoli di studio conseguiti con quelli vigenti nel Regno Unito. Per quanto riguarda la Laurea Triennale, essa corrisponde al Bachelor’s Degree: la Laurea Specialistica al Master’s Degree mentre il Dottorato di Ricerca (3 anni) corrisponde al Phd.
  • In Italia non siamo abituati ad allegare al curriculum una lettera di accompagnamento. Ma, nel Regno Unito, la cosiddetta cover letter sarà di fondamentale importanza per trovare lavoro. In molti casi, l’esaminatore leggerà addirittura prima la cover letter! Solo in un secondo momento, se crede che il candidato sia meritevole, passerà ad esaminare il curriculum. Così, per scrivere una cover letter efficace, il candidato dovrà mettere in risalto tutte le motivazioni che lo hanno spinto a proporsi per quella determinata posizione. Quindi, la lettera di accompagnamento, dovrà essere “personalizzata” in funzione dell’azienda, del settore e della posizione lavorativa a cui si aspira.

2. Mandare la propria candidatura su siti appositi

In Gran Bretagna non hanno, per fortuna, i centri per l’impiego che abbiamo noi in Italia (che servono a poco o nulla!!). Le agenzie del lavoro britanniche, chiamate recruiting o job center, svolgono un ruolo essenziale per trovare lavoro. Queste sono presenti anche online, su appositi siti, come Monster, Reed, LondonJobs, CareerLingual ecc. In questi siti, potete trovare moltissime offerte di lavoro specifiche per laureati, anche per chi non ha nessuna esperienza lavorativa! Potrete inserire il vostro curriculum e candidarvi per le posizioni aperte.

Ecco i settori lavorativi dove è più facile trovare lavoro a Londra:

  • SALES (vendite): per poter lavorare in questo settore è richiesta un’ottima conoscenza della lingua inglese, sappiatelo! Ma, in alternativa, esistono molti altri lavori per italiani in Inghilterra come, ad esempio, gestione dei clienti sul mercato italiano. Quest’ultima soluzione sarebbe l’ideale per chi di voi non parla benissimo la lingua! Gli stipendi in questo settore, partono generalmente da circa 20.000 sterline all’anno più le commissioni di vendita.
  • MARKETING: come per il lavoro precedente, sarà indispensabile avere un’ottima conoscenza della lingua, essendo un lavoro che ha a che fare con la comunicazione e la promozione di un prodotto o servizio. Londra offre molte opportunità in questo settore. Tuttavia, se il vostro inglese non è perfetto, vi consiglio di cercare un lavoro da italian speaker. Gli stipendi per un posto di Marketing Executive partono da un minimo di 22.000 sterline l’anno, mentre per un Marketing Manager siamo sulle 30.000 sterline.
  • FINANCE & BANKING (banca e finanza): Londra è la capitale europea della finanza ed ospita tantissime e famose banche d’affari. Anche se è un lavoro molto ben pagato, è decisamente stressante! Spesso, infatti, si lavora anche nei weekend e l’orario di lavoro potrebbe occuparvi anche tutta la giornata (dalle 9 alle 22, alcune volte!!). Inoltre, è necessario un ottimo curriculum per poter accedere a questo settore, compresi alcuni prestigiosi Master in Economia e Finanza. Comunque, gli stipendi sono decisamente alti: pensate che un internship può essere retribuita anche con più di 3.000 sterline al mese!

0 Giudizi su "Lavori per laureati a Londra: i settori più richiesti"

Lascia un Messaggio

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X