• Accedi
  • Nessun prodotto nel carrello.

Come fare uno stage tramite l’università

Lo stage è un periodo di formazione molto importante per lo studente che vuole avere un primo contatto con il mondo del lavoro. Esso rappresenta un’esperienza professionale e personale che si svolge “sul campo” e costituisce un’occasione di conoscenza diretta del mondo del lavoro oltre che di acquisizione di una specifica professionalità. Molti corsi universitari prevedono anche degli stage corrispondenti ai crediti che lo studente avrà maturato all’interno del suo percorso universitario. Vediamo ora qualche consiglio utile su come richiedere uno stage alla propria università.

1. Sportello stage

sportello stageOgni università (degna di questo nome!) dovrebbe avere uno sportello stage e tirocini ed un sito web dedicato all’argomento. Quindi, la prima cosa da fare, sarà recarvi a questo sportello e richiedere tutta la documentazione necessaria ad attivare lo stage che volete sostenere. Sul sito della vostra facoltà, invece, potrete scegliere le aziende dove svolgere lo stage e che sono convenzionate con la vostra università: in questo modo, non solo avrete un primo contatto con esse ma conoscerete anche quali sono le mansioni che andrete a svolgere e gli orari di lavoro. Lo stage, però, presuppone il raggiungimento di crediti che possono variare da facoltà a facoltà.

2. Crediti

I crediti che avrete accumulato nella vostra carriera universitaria, verranno poi tradotti in ore. Ad esempio, uno stage di 6 crediti equivale a 300 ore di lavoro. Quindi, a seconda dei crediti che vi mancano ma anche del tempo che avete a disposizione, vi consiglio di scegliere accuratamente la durata del periodo di formazione. Le aziende a disposizione saranno sicuramente tante: dal canto vostro cercate di contattarle un pò tutte, anche perchè molte di loro neanche vi risponderanno! Una volta scelta l’azienda e la durata dello stage, sarete tenuti a compilare tutti i moduli previsti nella documentazione.

3. Documenti e tutor universitario

Ora dovrete consegnare tutti i moduli (in triplice copia) allo sportello stage, firmati sia da voi che dal vostro “tutor dello stage”, ovvero il direttore o un suo vice dell’azienda in cui svolgerete il tirocinio formativo, ma anche dal vostro tutor universitario. Il tutor universitario è il professore che vi seguirà durante tutto il periodo dello stage e che supervisionerà il vostro lavoro nell’azienda. Vi consiglio di scegliere il professore più “amichevole” che conoscete, cioè uno che di solito risponde alle vostre mail e che può essere contattato in qualsiasi momento.

4. Compilazione foglio di lavoro

Alla fine del periodo di stage, ricordatevi di inserire nella documentazione gli orari e i giorni in cui avete effettivamente lavorato, inserendo anche le mansioni che avete svolto e la vostra firma originale. In ogni caso, il foglio di lavoro andrà fatto firmare anche all’azienda (che vi apporrà il suo timbro ufficiale). Poi, tutta questa documentazione dovrà essere consegnata presso la segreteria della facoltà di appartenenza. Dopo che avrete fatto tutto questo, il vostro stage si trasformerà in crediti non appena il Consiglio di Facoltà avrà valutato ed accettato la vostra esperienza formativa.

0 Giudizi su "Come fare uno stage tramite l'università"

Lascia un Messaggio

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X