Lezioni di sesso in una Università Americana

Quando si parla di sesso, in generale, si accende la curiosità dell’opinione pubblica. Ancora di più se sono coinvolti personaggi famosi o se, invece, si parla di fatti eclatanti. Alcune volte l’argomento compare alla ribalta della cronaca e spesso coinvolge giovani e studenti, con fatti accaduti nelle scuole e che coinvolgono persone sempre più giovani.

sesso all'universitàQuesta volta a far parlare di sé è un’università Americana, in particolare la privata Northwestern University a Evaston, dove negli scorsi mesi si sono tenute alcune lezioni di sesso, nel senso più stretto del termine.

Il fatto è avvenuto lo scorso marzo, quando, a seguito di un corso sulla sessualità, è stata eseguita, da parte del professor . J. Michael Bailey, docente di psicologia, una  vera e propria dimostrazione pratica di sesso con la partecipazione della propria fidanzata. Precedente, il 21 febbraio, sembra che il fatto fosse già accaduto in una sessione a partecipazione facoltativa da parte degli studenti. Il professore, infatti, organizzava eventi opzionali, in cui non era obbligatoria la presenza, e nei quali venivano affrontati aspetti interessanti della sessualità.

Bailey ha scritto che “alcune esperienze sono educative e interessanti in modo non tradizionale” e che il feedback degli studenti è stato “uniformemente positivo”. Le mail di invito a questi eventi sono state pubblicate sul The Daily Northwestern.

Davanti a questi eventi il preside Morton Schapiro della Northwestern University si è detto “preoccupato e deluso”, soprattutto dopo aver sentito che il professore avrebbe utilizzato un “giocatolo sessuale”  sulla fidanzata nuda di fronte a 100 studenti.

In un comunicato il preside Schapiro da detto: “Non mi sento rappresentato dal metodo del nostro docente. Semplicemente non credo che questo fosse opportuno, necessario, o in linea con lo standard accademico della Northwestern University”. Schapiro ha poi aggiunto che è stata aperta un’indagine e coloro che hanno causato questi inconvenienti ne risponderanno in prima persona” E ha aggiunto: ”Molti membri della comunità di Northwestern sono disturbati da quanto ha avuto luogo nel nostro campus e lo sono anche io “.

Da parte sua il docente incriminato non ha in alcun modo risposto o rilasciato dichiarazioni in merito, quello che è certo è che dovrà rispondere dei propri metodi educativi davanti alle autorità competenti.

Fonte: The Daily Northwestern

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.