Alloggi Universitari? Alternative

Gli alloggi universitari messi a disposizione dagli atenei sono accessibili agli studenti che hanno determinati requisiti di merito e di reddito. Molto spesso, però,  la disponibilità è inferiore rispetto al numero di studenti che avrebbero voluto accedervi avendone il diritto. Per questo è consigliabile tenere d’occhio spesso i bandi pubblicati dall’Università di appartenenza.

Tra le alternative agli alloggi ci sono:

Collegi universitari; nei collegi gli studenti hanno diritto a vitto e alloggio. Accanto ai posti disponibili a pagamento, ogni anno vengono messe a disposizione delle borse di studio che consentono ai vincitori di non pagare la retta annuale. Per un elenco completo dei collegi legalmente riconosciuti, visitate il sito del Miur.

Cooperative; sono associazioni che affittano appartamenti dai proprietari per poi subaffittare posti letto agli studenti. La Coop Nuovo Mondo ad esempio svolge questo tipo di attività subaffittando posti letto a universitari con un canone maggiorato del 40%.

Ospitalità Religiose; si tratta di strutture gestite da ordini religiosi che solitamente ospitano o solo uomini o solo donne. I prezzi sono contenuti e comprendono vitto e alloggio, la cucina è in condivisione. Un vincolo potrebbe essere l’orario di rientro serale (tra le 23 e le 24) e il divieto di ospitare altre persone nella propria stanza.

Abitare Insieme; è un’iniziativa nata grazie all’Auser e alla collaborazione di alcuni comuni. Rappresenta un mondo originale e costruttivo di conoscenza e convivenza tra giovani e anziani: infatti, il proprietatio di casa, di solito un anziano, affitta spesso a un prezzo irrisorio una stanza singola a uno studente, ed in cambio riceve aiuti in casa, aiuti nelle faccende domestiche ma riceve anche la compagnia del giovane.

Iscriviti alla Nostra Newsletter
Riceverai una notifica ogni volta che pubblichiamo un nuovo articolo
icon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *