• Accedi
  • Nessun prodotto nel carrello.

I Migliori Paesi Dove Studiare Gratis o A Basso Costo

Visto che le tasse universitarie continuano ad aumentare in molte università italiane, sempre più studenti stanno prendendo in considerazione di conseguire una laurea all’estero. Tuttavia, in alcuni paesi le tasse posso essere di gran lunga superiori a quelle presenti in Italia! Fortunatamente, oggi esistono altri paesi dove le rette sono addirittura gratuite o hanno un costo molto accessibile e conveniente. Nell’articolo di oggi ho selezionato alcuni paesi che offrono un’ottima qualità dell’insegnamento universitario ad un costo basso o inesistente.

Germania

tasse-universitarieL’interesse degli studenti italiani per la Germania sta crescendo di anno in anno. Ciò è in gran parte dovuto al fatto che non sono previste tasse nelle università pubbliche in Germania: e questo vale sia per gli studenti locali che internazionali! E’ prevista solo una piccola tassa universitaria nominale da pagare, pari a circa € 150-250 (per coprire i costi di amministrazione). Dei costi così bassi, combinati con la forte economia tedesca e un ottimo livello di istruzione superiore, rendono la prospettiva di studiare in Germania estremamente allettante sia per gli studenti……che per i loro genitori! Inoltre, un recente rapporto stilato da HSBC sul “valore dell’istruzione”, pone la Germania al terzo posto (dietro gli Stati Uniti e la Gran Bretagna) in termini di qualità percepita di istruzione tra tutti i genitori intervistati. Più di 40 università tedesche sono presenti nella classifica dei migliori atenei al mondo (QS World University), battuta solo da Stati Uniti e Regno Unito e con la posizione più alta occupata dalla prestigiosa Ruprecht-Karls-Universität di Heidelberg. Anche il costo della vita in Germania è relativamente basso: circa € 9.600 l’anno per coprire tutte le spese. Due delle mete più ambite per studiare in Germania sono Monaco di Baviera e Berlino, ovvero due delle città più convenienti secondo la classifica QS Best Student Cities 2015.

Francia

Anche se la Francia non è una meta di studio gettonata come la Germania, potrebbe essere un’ottima scelta per gli studenti internazionali….visto che è possibile frequentare le università francesi gratuitamente o ad un costo molto basso. Anche se esistono tecnicamente delle tasse universitarie nelle università pubbliche in Francia, sono solo una frazione di quelle praticate in molti paesi, visto che il loro importo è di soli € 180 all’anno, per coprire i costi di amministrazione. Altri oneri aggiuntivi potrebbero portare questo prezzo a salire, in particolare per quei programmi di studio specializzati nelle facoltà di Medicina ed Ingegneria (ma non in modo drammatico). Se invece volete frequentare un master in un’ateneo prestigioso (école), sappiate che le tasse da pagare possono variare notevolmente (verso l’alto!). Come nel caso della Germania, la maggior parte dei programmi che offrono la possibilità di studiare in Francia gratuitamente vengono insegnati nella lingua madre. Tuttavia, esistono tutt’ora molte opportunità di studio in lingua inglese. In alternativa, è possibile anche frequentare una scuola di preparazione per perfezionare la lingua francese (a pagamento). Tuttavia, a differenza della Germania, il costo della vita può essere abbastanza elevato, soprattutto nella capitale. Detto questo, nonostante la sua notorietà per l’alto costo della vita, Parigi è ancora abbastanza abbordabile, con un costo della vita medio pari a circa € 9.600 l’anno.







Paesi Nordici

Note per la loro elevata qualità della vita, la natura mozzafiato e politiche liberali, le nazioni del Nord Europa (note anche come paesi nordici) possono vantare anche alcuni dei migliori sistemi di istruzione superiore al mondo. E per molti studenti, è oggi possibile studiare gratuitamente in ben quattro dei cinque paesi in questione! Mentre in Islanda sono presenti le tasse universitarie, gli altri paesi nordici (Danimarca, Finlandia, Norvegia e Svezia) offrono l’opportunità di studiare gratuitamente. Tuttavia, esistono alcuni requisiti che gli studenti devono soddisfare. In Norvegia, lo studio universitario è gratuito per tutti gli studenti, indipendentemente dal livello di studio scelto o di nazionalità. La maggior parte dei corsi di laurea vengono insegnati solo in norvegese e gli studenti internazionali devono dimostrare (tramite un esame) una buona conoscenza della lingua norvegese per poter frequentare le università del paese. A livello di master e dottorato di ricerca, tuttavia, i programmi in lingua inglese sono molto più comuni e sempre gratuiti. Danimarca e Svezia hanno programmi di istruzione superiore gratuiti per gli studenti all’interno dell’UE/SEE (Spazio Economico Europeo) e della Svizzera, il che significa che gli studenti provenienti da altri paesi devono pagare le tasse universitarie per programmi “bachelor” e master. I dottorati di ricerca, in entrambi i paesi, sono completamente finanziati, offrendo ai dottorandi l’eccezionale possibilità di conseguire il titolo senza pagare tasse e guadagnando anche un salario mensile. In Danimarca e in Svezia, le tasse a livello “bachelor” e master variano. In Danimarca, le tasse oscillano tra DKK 45.000 e 120.000 DKK (€ 6.126 – € 16.368) all’anno, mentre in Svezia variano tra SEK 80.000 e 140.000 SEK (€ 8.791 – € 15.432). La nota dolente dei paesi nordici, sono gli alti costi della vita. Ciò è dovuto in gran parte per alla solida economia della regione e alla forza delle valute nordiche, anche se gli alti costi vengono in parte ammortizzati da alcuni servizi gratuiti (come i trasporti). Quest’anno ben 3 capitali nordiche si sono classificate nella top 50 delle migliori città studentesche: Copenaghen, Helsinki e Stoccolma.

Austria

Un altro paese europeo dove gli studenti possono studiare gratuitamente (o ad un costo molto basso) è l’Austria. Gli studenti UE/SEE godono degli stessi diritti degli austriaci quando si tratta di spese di istruzione superiore e possono studiare per un massimo di due semestri gratuitamente per qualsiasi laurea. Trascorso questo tempo, gli studenti devono pagare una tassa semestrale di € 360. Gli studenti internazionali al di fuori dell’UE o del SEE devono aspettarsi tasse leggermente più alte, pari a circa € 730 a semestre. Il costo della vita varia da € 850 a € 1.000 al mese. Vienna, la capitale austriaca, si è classificata 20° fra le migliori città per studenti del 2015.

Belgio

In Belgio esistono due distinte comunità linguistiche, ognuna con la propria posizione sulle tasse universitarie. Il costo dell’istruzione superiore per gli studenti dell’UE nella zona fiamminga del paese è di circa € 610 annuali, mentre nella zona di lingua francese le tasse annuali sono pari a € 830. Per gli studenti internazionali, le tasse sono invece molto elevate: si parte da un minimo di € 1.900 a € 3.850 all’anno. Il costo della vita in Belgio è di circa € 600-800 mensili. Bruxelles, la capitale, si è classificata 47° fra le migliori città studentesche.

Repubblica Ceca

Gli studenti che dimostrano ottima padronanza della lingua ceca possono studiare gratuitamente nel paese, in qualsiasi università pubblica. Gli studenti che desiderano studiare in corsi di lingua inglese possono farlo con un costo semestrale di circa CRK 27.270 (€ 1.010). Il costo della vita è più conveniente rispetto a molti paesi dell’Europa occidentale, pari a circa CRK 8,800-18,850 (€ 327-701) al mese. La capitale ceca, Praga, si è classificata quest’anno al 49° posto nella QS Best Student Cities.

Grecia

Tutti gli studenti all’interno dell’UE o del SEE possono studiare gratuitamente in Grecia sia presso le università che le scuole pubbliche a tutti i livelli, con l’eccezione di alcuni corsi di laurea e master. Ma non solo. E’ infatti possibile ottenere molti libri di testo gratuitamente! Gli studenti internazionali sono tenuti invece a pagare una tassa di € 1.500 all’anno. La Grecia offre inoltre uno dei costi della vita più bassi dell’Unione Europea.

Spagna

Avendo gli stessi diritti all’istruzione degli studenti spagnoli, gli studenti europei non sono tenuti a pagare tasse molto elevate nelle università pubbliche di Spagna. Gli studenti internazionali, invece, pagano tasse annuali che oscillano tra € 680 e € 1400. Tali oneri possono variare in base “al credito” dello studente e possono essere superiori al livello post-laurea. Per vivere in Spagna si spende mediamente tra i € 900 e € 1100 mensili. Barcellona e Madrid sono entrambe presenti nella classifica delle migliori città studentesche, rispettivamente alla 19° e 39° posizione.

Paesi Extra-UE

Argentina

Mentre gli studenti argentini possono frequentare l’università gratuitamente, gli studenti internazionali sono tenuti a pagare una piccola tassa per potersi iscriversi alle università pubbliche del paese. Le istituzioni private in Argentina, d’altra parte, possono far pagare tasse nell’ordine dei ARS 43.800 (€ 4.676) l’anno. Nel QS Best Student Cities 2015, la capitale argentina Buenos Aires si è classificata 24°.

India

In India, gli studenti internazionali sono tenuti a pagare un importo annuo complessivo tra i Rs 75.350 e Rs 332.400 (€ 1.122- 4.957). Tale importo, però, copre sia le tasse d’iscrizione che quelle di alloggio. Le università private, invece, sono molto più care. Il costo della vita in India è bassissimo: pensate che i prezzi al consumo sono infatti del 236% in meno rispetto al Regno Unito, mentre i prezzi di locazione sono fino al 471% in meno!

Taiwan

Le tasse d’iscrizione nelle università di Taiwan offrono un ottimo rapporto qualità-prezzo. Ad esempio, la National Taiwan University (NTU), che si è classificata al 76° posto della classifica QS World University 2014/15, l’anno scorso addebitò agli studenti universitari appena NTD 50,460-62,100 (€ $ 1.496 – 1.870) all’anno. Fra le migliori città studentesche, Taipei si è classificata 25° al mondo, ma è la città in assoluto più conveniente al mondo.

0 Giudizi su "I Migliori Paesi Dove Studiare Gratis o A Basso Costo"

Lascia un Messaggio

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X